• ASPETTI UN BAMBINO O STAI PENSANDO DI AVERLO?

    Prepariamoci psicologicamente e fisicamente! Dieta sana, evita la vita sedentaria, astieniti dal fumo, attenzione ai farmaci e alla convivenza con gli animali, non effettuare viaggi in zone a rischio (per esempio endemiche per Zika virus o Malaria), assumi acido folico nelle giuste quantità: sei sulla strada giusta per far sì che il tuo bambino nasca e cresca sano. E con le bevande alcoliche come ti comporti? Ti sei mai posta il problema se un aperitivo o anche il vino e la birra possano nuocere al figlio che aspetti? Ti hanno mai spiegato perché alcol e gravidanza non vanno d’accordo?
    Qui trovi tutte le risposte.
1
/
3
/

DONNE: COME ELIMINARE QUALSIASI RISCHIO EVITABILE

Quando decidi di diventare mamma diventi più attenta ed esigente. Lo fai per la tua salute ma anche perché sai che a te è affidata la salute del bambino che nascerà. Per questo prendi tante piccole precauzioni: non fumi, fai attenzione ai farmaci, segui una dieta sana, lavi bene le verdure, eviti carne, pesce e uova crude, scegli con cura gli insaccati. Ma all’alcol ci hai mai pensato? In effetti la vita di una donna che aspetta un bambino è già abbastanza complicata.

Leggi di più...

Rinunciare anche ad un aperitivo con gli amici, ad un bicchiere del tuo vino preferito a tavola o ad un digestivo dopo cena può essere faticoso. Però è necessario per la sicurezza del tuo bambino che, purtroppo, se tu bevi, beve con te, e questo già a partire dalle primissime settimane di gestazione. Il suo organismo infatti non è assolutamente in grado di gestire l’alcol nemmeno in piccolissime quantità e riceverlo attraverso te potrebbe causargli danni lievi ma anche gravi che invece possono essere completamente evitati se non bevi alcol durante la gravidanza.
E allora, bisogna proprio smettere di bere? Assolutamente sì. Non basta limitarsi perché, purtroppo, non esiste una quantità di alcol sicura durante la gravidanza, in quanto ci sono troppe differenze tra donna e donna nella capacità di gestire l’alcol e quindi la prudenza non è mai troppa. Solo non bere ti mette al sicuro da ogni rischio per il tuo bambino.

 

CONOSCERE

 

Il tuo bambino non ha difese

La consapevolezza sui rischi legati al consumo di alcol in gravidanza non è così diffusa come dovrebbe. Il bambino che deve nascere infatti non è in grado di difendersi dall’alcol consumato dalla madre che può così interferire con il suo sviluppo causandogli una serie di danni che sono conosciuti come patologie fetali alcol correlate.
A seconda della presenza, della misura e della gravità di questi danni si parla di:

  • FAS (Fetal Alcohol Syndrome): sindrome fetale alcolica
  • ARND (Alcohol-Related Neurodevelopmental Disorder): disturbi dello sviluppo neurocomportamentale alcol correlati
  • ARBD (Alcohol-Related Birth Defects): difetti alla nascita alcol correlati.

I danni dell’alcol in gravidanza

Cosa può succedere ad un bambino esposto ai danni da alcol prima di nascere? I danni legati al consumo di alcol in gravidanza possono essere evidenti nel bambino già alla nascita, attraverso malformazioni del viso, ritardi nello sviluppo psicofisico o, ancora, il manifestarsi nel corso dell’infanzia di problemi d’attenzione, di memoria, d’apprendimento, di relazione e d’integrazione sociale (FASD: Fetal Alcohol Spectrum Disorders).
Per una madre in attesa o che sta programmando una gravidanza è importante tenere a mente 3 importanti concetti:

  • anche se non ci sono prove sicure che una donna che beve in modo moderato o saltuario durante la gravidanza provochi danni al proprio bambino, non è al momento nemmeno possibile stabilire qual è la quantità minima di alcol che permette di non correre rischi;
  • l’azione dannosa dell’alcol sul bambino che deve nascere comincia nelle prime settimane di concepimento e prosegue durante tutto il periodo dell’allattamento;
  • il rischio di danneggiare il futuro bambino è tanto maggiore quanto più elevata è la quantità di alcol che viene bevuta durante la gravidanza.

Non esiste alcuna cura per questi problemi e il bambino è costretto a conviverci per tutta la sua vita.

FASD: FAS, ARND, ARBD nel mondo
Per fortuna le patologie legate al consumo di alcol in gravidanza, soprattutto la più grave, la FAS, non sembrano così diffuse.
I risultati delle ricerche svolte in molti Paesi del mondo non sono univoci, ma si può concludere che in Europa, in media, ne viene colpito meno di un bambino su mille nati vivi. La frequenza aumenta decisamente nei bambini nati da donne socialmente emarginate, fra le quali l’abuso di alcol è molto diffuso. Tuttavia va ricordato che il problema non è molto sentito e studiato, e i dati spesso sono poco confrontabili tra di loro.
Le 6 cose da non dimenticare

  • Bere alcol in gravidanza può danneggiare il bambino che nascerà
  • L’alcol può arrecare danni al feto già nelle primissime settimane di gravidanza
  • I danni che puoi fare al tuo bambino bevendo alcol non sono curabili
  • Nessuna quantità di alcol è considerata sicura durante la gravidanza
  • Se hai già consumato alcol durante la gravidanza smetti subito di bere
  • Se stai pianificando una gravidanza astieniti già da ora dal bere alcol

 

PREVENIRE

 

E ora una buona notizia!
Sappiamo con certezza che è possibile prevenire completamente le patologie fetali alcol correlate semplicemente evitando di bere durante la gestazione e l’allattamento. È meglio che tu prenda questa precauzione subito, appena ti accorgi di essere incinta o anche se stai cercando di avere un bimbo.
L’ideale è che tu smetta di bere alcolici già quando cominci a progettare una gravidanza e nel caso in cui pratichi sesso non protetto, visto che hai la possibilità di rimanere incinta senza saperlo.
Parlane con il tuo ginecologo
Il tuo ginecologo è senza dubbio il consigliere più autorevole quando si tratta della tua salute di donna. È a lui che ti rivolgi quando ti accingi ad affrontare il delicato periodo della gravidanza. Proprio il tuo ginecologo, quindi, potrà darti i giusti chiarimenti e suggerimenti su come comportarti anche rispetto al bere alcol.
In particolare, fatti spiegare da lui come non far correre inutili rischi al tuo futuro bambino se sei già incinta, se vuoi programmare una gravidanza, oppure semplicemente non fai nulla per evitare di restare incinta ma:

  • sei abituata a consumare bevande alcoliche
  • sei una forte bevitrice
  • tendi ad essere dipendente dall’alcol e ti sei accorta di non riuscire a smettere da sola

Il ginecologo potrà stimolare la tua famiglia ad incoraggiarti ed aiutarti a non bere alcol durante la gravidanza, evitando, ad esempio, di coinvolgerti in situazioni sociali che implicano il bere, o potrà metterti in contatto con appositi centri o associazioni di sostegno.

AMBASSADOR 2.0

Grazie a tutte le mamme 2.0 che hanno scelto di essere ambasciatrici del messaggio della campagna sul web, dando spazio sui propri blog, ad approfondimenti di informazione e prevenzione.

kit per mamme socialScopri di più

ROBERTA ASCIONE

ILARIA CUZZOLIN

PAOLA TOIA

BARBARA DAMIANO

Le domanda frequenti L’ESPERTO RISPONDE

Scopri di più

Le 10 Cose che devi sapere

Scopri di più

FEDERICA FONTANA
Showgirl e Blogger

FRANCESCA CAVALLIN
Attrice

EMANUELA FOLLIERO
Conduttrice TV

MILENA MICONI
Attrice

ROBERTA CAPUA
Presentatrice TV

ISIDE DE CESARE
Chef

CHRISTIANE FILANGIERI
Attrice

NATHALIE CALDONAZZO
Attrice

TESTIMONIAL

Un grazie speciale a tutte le donne del mondo dello spettacolo, dell’informazione e del food che, in questi anni, hanno condiviso il messaggio della campagna, contribuendo a sensibilizzare il pubblico femminile su questo delicato tema.

Scopri di più

EVITARE QUALSIASI RISCHIO

LA CAMPAGNA

Scopri di più

Archivio

Campagna 2015

Scopri di più